La Storia Infinita (1984) streaming film


Bastian, un bambino orfano di madre e con un padre dal carattere pratico, un sognatore. Gli piacciono i libri pi avventurosi e fantastici e, una mattina in cui tre compagni di scuola lo infastidiscono per la strada, egli si rifugia da un libraio che, amabilmente, si fa sottrarre uno splendido, vecchio libro. E’ “La storia che non ha mai fine”.

Videopremium

  • Vincent Van Vega

    Un film che per l’epoca trovai molto bello e suggestivo.

    Se vi è piaciuto, vi stra-consiglio il libro, che è davvero particolarissimo.

    A parte la solita cosa che nel libro ci sono infiniti più fatti e dettagli (come sempre avviene in un libro rispetto al film, per semplici motivi di durata del film), ma il libro gioca moltissimo con se stesso e con il lettore,
    con il concetto che il libro che avete tra le mani è una storia, ma sta comunicando proprio con voi che lo leggete, è una racconto ma si riferisce anche a se stesso come oggetto e si autodescrive, difficile da spiegare, va
    letto, e tutto ciò va inevitabilmente perso nel film, mentre nel libro è un elemento essenziale e probabilmente la parte più emozionante.

    Altra particolarità del libro è che è scritto con 2 inchiostri colorati differenti, per indicare la parte in cui è solo letto (da voi, ma anche dal protagonista), e la parte in cui il protagonista ci è finito dentro e vive in prima persona la storia…

    In ogni caso la trasposizione è fatta davvero molto molto bene, e lo ha reso un film indimenticabile per tutti quelli che lo hanno visto nella loro infanzia o adolescenza.

  • Vincent Van Vega

    Un film che per l’epoca trovai molto bello e suggestivo.

    Se vi è piaciuto, vi stra-consiglio il libro, che è davvero particolarissimo.

    A parte la solita cosa che nel libro ci sono infiniti più fatti e dettagli (come sempre avviene in un libro rispetto al film, per semplici motivi di durata del film), ma il libro gioca moltissimo con se stesso e con il lettore,
    con il concetto che il libro che avete tra le mani è una storia, ma sta comunicando proprio con voi che lo leggete, è una racconto ma si riferisce anche a se stesso come oggetto e si autodescrive, difficile da spiegare, va
    letto, e tutto ciò va inevitabilmente perso nel film, mentre nel libro è un elemento essenziale e probabilmente la parte più emozionante.

    Altra particolarità del libro è che è scritto con 2 inchiostri colorati differenti, per indicare la parte in cui è solo letto (da voi, ma anche dal protagonista), e la parte in cui il protagonista ci è finito dentro e vive in prima persona la storia…

    In ogni caso la trasposizione è fatta davvero molto molto bene, e lo ha reso un film indimenticabile per tutti quelli che lo hanno visto nella loro infanzia o adolescenza.

  • shams84

    adoro questo film!!!! mi fa tornare in mente qnd ero piccola!!!!!!!